CAKES & CO

SOFT LEMON CAKE

Non c’era altro modo di definirla, vero Tania? Anche questo mese partecipo con gioia alla “scambio di ricette” fra Bloggalline, con conseguente sbirciata e rifacimento di una bellissima e buonissima ricetta di una collega: oggi vi presento un dolce di quelli “poca spesa e tanta resa” della mia amica e del suo blog speckandthecity , un dolce che fa parte di quella categoria ho poco tempo ma voglio un bel risultato, un dolce sfizioso e per nulla pesante. Tania, ho sfogliato in lungo ed in largo il tuo bellissimo blog ed avrei voluto rifarne mille di ricette, ma dato che al mio bimbo 3 enne piace da morire il limone (devo ammettere che ogni volta che lo dico la gente mi guarda strano … ma è così ihihihi), mi è subito saltata all’occhio la ricetta che faceva al caso nostro! Ale è stato felicissimo, io mentre la fotografavo me la sono anche mangiata (ops!) e devo ammettere che davvero è una nuvoletta golosa!

Bando alle ciance, ecco la ricetta e buon dolce a tutti!

Print Recipe
SOFT LEMON CAKE
Tempo di preparazione 15 minuti
Tempo di cottura 30 minuti
Porzioni
8-10 persone
Tempo di preparazione 15 minuti
Tempo di cottura 30 minuti
Porzioni
8-10 persone
Istruzioni
  1. In una ciotola rompere le uova e dividere i rossi dagli albumi. Montare gli albumi a neve ben ferma e tenere da parte. In planetaria, lavorare zucchero e burro fino all'ottenimento di una crema perlata e spumosa, aggiungere i tuorli, uno alla volta, amalgamando bene ed incorporando il tuorlo aggiunto prima di procedere con il successivo.
  2. Setacciare le farine ed il lievito ed unirle in planetaria assieme alla crema di burro amalgamando ancora. Aggiungere anche il succo e la buccia del limone continuando a lavorare il tutto. A questo punto incorporare con una spatola a mano, gli albumi precedentemente montati.
  3. In una teglia rettangolare o quadrata (l'ideale sarebbe una dimensione 24*24 o poco più grande) versare il composto e livellare bene. Mettere in forno caldo preriscaldato a 150° statico per circa una mezz'ora, fare sempre la prova stecchino perché ogni forno è a sè! Una volta cotta, lasciar raffreddate, cubettare con un coltello e inondare di zucchero a velo!

Ricordate che i dolci semplici sono quelli che più rimangono impressi nella mente, magari non tanto per l’aspetto o per il particolare gusto, ma perchè richiamano ancestrali ricordi: la nonna, la zia, la mamma, il primo dolce fatto autonomamente e chi più ne ha più ne metta, per cui ode ai ricordi cara Tania e grazie per la tua ricetta!